La psicologia nel trading ed i conti Demo

Per chi si avvicina una prima volta al trading con opzioni binarie l’ideale, come sempre consigliamo, è di fare pratica con i conti demo che la maggior parte dei brokers online offrono ai propri traders che permettono di imparare ad applicare le strategie di trading ed affinare le proprie conoscenze senza investire capitale proprio.

Alcuni brokers offrono i conti demo senza effettuare un deposito, ma è comunque necessario aprire un proprio conto, ed altri vogliono che si depositi un piccolo capitale, tra i €100 e i €250, per poter poi utilizzare il conto senza limiti di tempo.

Questi account operano con denaro virtuale, il che significa che non perdi nè vinci denaro reale.
Una “strategia” da utilizzare per cominciare a muovere i primi passi nel mondo delle opzioni binarie.

Non si tratta quindi di investimenti veri e propri, ma di simulazioni che, proprio perchè manca la sensazione del rischio, se da un lato sono incredibilmente utili per imparare a capire le tecniche di base che sottendono il trading con le opzioni binarie, dall’altro lato non coinvolgono le componenti psicologiche, che invece giocano un ruolo fondamentale nella riuscita del trading.

Il trader è infatti un buon stratega ma anche un buon piscologo, è colui che sa leggere ed interpretare i mercati ma anche controllare lo stress, è colui che oltre ad applicare le giuste strategie sa anche fare buon uso di una psicologia vincente, ovvero dominare la paura di perdere, il nervosismo senza essere avido, sa aspettare e sa prendere decisioni in momenti di grande stress.

Quando si opera con denaro virtuale, quindi con conto Demo, la componente psicologica viene a mancare, aiuta a muovere i primi passi ma non forma la psicologia forte e determinata del trader che invece ha regole e nervi sempre saldi.

Il rischio di utilizzare troppo i conti demo è di vivere il trading con opzioni binarie come se fossero delle scommesse, alto o basso (put o call), e peggio ancora si rischia di abituarsi a fare trading dimenticando la componente psicologica così da poi trovarsi al punto di investire capitale reale e perdere l’intero capitale perchè fare sul serio non è la stessa cosa che fare in maniera fittizia.