Quanto devo investire per trade con le opzioni binarie?

Uno dei grandi dubbi, soprattutto per chi cominciare a fare trading con opzioni binarie, ha a che fare con l’importo, ovvero il capitale, che è più giusto investire per singolo trade.

Questa strategia è strettamente legato alla mia guida generale in opzioni binarie gestione del denaro.

La domanda sempre più frequente è: Quanti soldi dovrei investire per il singolo trade con opzioni binarie

Infatti se questo strumento finanziario è piuttosto semplice e le possibilità di guadagno sono molto alte non avrebbe senso investire per esempio $500 per trade per poter guadagnare fino a $2000?
In fin dei conti quanto più si investe quanto più si guadagna.
Il discorso è semplice.
Se infatti investo $10 probabilmente guadagno $9 e se investo 100$ allora circa $90, quindi a prima vista la cosa più logica da fare sembra essere investire molto capitale per guadagnare di più.

Questo discorso piuttosto semplicistico però non tiene in conto due cose: molto per il commercio.

Questo però non tiene conto di due cose: che molto probabilmente il capitale che depositerai è il minimo consentito e che non si guadagna sempre.

Una buona media di vittoria che bilancia con le perdite dovrebbe aggirarsi attorno al 65% o il 70%, solo percentuali di questo tipo portano ad un profitto reale.
Molto raramente i brokers offrono tassi di profitto superiori all’88%, che significa che per ogni 100 si guadagnerà 80 ma anche che perderai 20 (in alcuni casi, i meno esperti perdono 100).

Pertanto, in media, si dovrà vincere molto più del 50% per poter avere dei profitti.

Ciò significa che, anche se sei un trader di successo, farai comunque sempre degli errori e non azzeri il rischio di perdere, e se sei bravo probabilmente guadagnerai l’80% delle volte ma perderai il 20%.

 

Ed è proprio in considerazione di questo 20%, che sembra minimo, che entra il gioco la questione del quanto è più giusto investire per singolo trade.

Versamenti minimi e grandi investimenti non si devono confondere

Come spiegato, anche se sei un trader navigato, non sei immune a delle previsioni inesatte.
Se hai un capitale di appena €200, ci vuole poco per perdere tutto. Se investi €100 puoi permetterti un solo errore, se investi €50 le probabilità diventano 4.

Come risulta chiaro il minimo deposito non va a braccetto con un grande investimento, anzi è vero proprio il contrario.

Pertanto, si dovrebbero sempre tenere in mente le seguenti regole:

Solo investire circa un 20% del capitale. Ovvero, se hai depositato €200 l’investimento più giusto sarebbero €10. E’ improbabile che su venti investimenti sbagli tutte le previsioni, anche se le tue scelte siano dettate dalla casualità.
L’ideale quindi è investire il 5% del capitale totale per aumentare le possibilità di guadagno e diminuire il rischio. 

 

Questa regola è valida nel caso in cui si abbia come capitale il deposito minimo.
Nel caso in cui il capitale sia superiore così le regole possono variare secondo queste regole:

  • Saldo del conto – tra i €200 ed i €1000 – Investire il il 5%, tra i €10 e €50
  • Saldo del contro – tra i €1000 e i €2500 – Investire il 4%, tra i €40 e i €100
  • Saldo del conto – + €2500 – Investire il 3%, circa €75

Queste sono delle pratiche non scientifiche ma che funzionano molto bene per quanto riguarda la gestione del capitale e del rischio.

Investire piccole quantità per trade significa aumentare le proprie probabilità di guadagno sul lungo periodo, che è lo scopo finale del buon trading.