Una strategia di trading di opzioni binarie ha come obiettivo primario il poter garantire profitti e minimizzare le perdite.

Per poter operare in questo senso la gestione del rischio e le giuste strategie sono fondamentali ma non sempre sufficienti, è in questo caso infatti che si comincia a parlare del Money managment, strategia che se da un lato aiuta ad ottimizzare i guadagni, dall’altro lato, e cosa forse più importante, aiuta a minimizzare le perdite.

Se si può cominciare a fare trading senza strategia particolare non è possibile farlo senza avere invece alle spalle una solida strategia di money management.
Ma cosa è questo indispensabile Money Managment?

Se si è pratici con la lingua inglese il significato è chiaro, gestione del denaro nelle operazioni su mercato avendo come obiettivo generare profitto minimizzando i rischi.
Il Money Managment interviene nelle tre fasi principali quando si opera nel mercato delle opzioni binarie:

  • Deposito
  • Trading
  • Prelievo

Money Managment e Deposito

La prima domanda che ci si pone quando si decide di operare nel mercato tramite un broker è: quanto depositare?
Solitamente i broker hanno dei limiti di deposito minimo che solitamente si aggira a €250, ma questo limite non sarebbe un capitale sufficiente per fare trading.
Non esiste una risposta valida per tutti ma il money managment aiuta anche ad analizzare i benefici offerti dai brokers ed in base a questi poi decidere quanto depositare (i bonus per esempio o i trattamenti di favore per depositi superiori all’importo minimo).

Nella scelta della cifra da depositare bisogna essere in grado di trovare il giusto equilibrio tra il minimo ed il massimo depositabile, tenendo ovviamente in considerazione il budget che si è disposti a versare oltre il quale non andare mai, a prescindere dai consigli che si leggono online.

In linea di massima una buona via di mezzo potrebbero essere €500.

Money Managment ed Operazioni di trading

Abbiamo deciso quanto depositare e a questo punto siamo operativi, quanto investire in singola operazione?
In questo delicato momento arriva la strategia, ovviamente il quanto investire non dovrebbe essere scelto a caso ma dovrebbe essere frutto di un percorso logico e strategico.
In questo momento il money managment diventa essenziale e gli approcci sono fondamentalmente 2:

  • Money managment ad importi fissi
  • Money managment ad importi variabili

L’approccio Money Managment a importi fissi vuole che si decida un importo e che si utilizzi sempre quello stesso in tutte le operazioni, per esempio €15.
Un approccio sistematico che permette di tenere sotto controllo il proprio capitale.
Considerando il fatto che stiamo investendo in mercati che conosciamo e su cui crediamo di poter prevedere l’andamento, in teoria questa è una strategia ottimale che permette di investire in maniera semplice e piuttosto ordinaria.

L’approccio a importi variabili invece è un pò più complessa di quello a importi fissi ma probabilmente è più interessante della precedente.
Con questo approccio si calcola il 2% del capitale disponibile, il risultato darà la somma che si dovrebbe investire.
Questo semplice calcolo vanta numerosi fattori positivi, come per esempio che il capitale cresce in proporzione.
Se guadagni allora cresce anche il capitale investito su singola operazione. Se perdi, il capitale diminuisce e così anche quanto si investirà nella prossima operazione.

Money Managment e Prelievi

Se si applicano le giuste strategie e si impara a fare trading con le opzioni binarie  i guadagni possono diventare importanti che si possono ovviamente prelevare e spendere come meglio si crede.

Ma anche in questo caso, se le opzioni binarie per te diventano un lavoro serio allora piuttosto che prelevare tutto e spendere quanto è giusto prelevare? Quanto sarebbe indicato lasciare nel conto per poi essere reinvestito?

Una buona norma, se questa attività è la tua principale, sarebbe prelevare il 50% e lasciare nel conto il restante.
Ti ricordiamo anche che i brokers hanno costi di prelievo a volte molto importanti, per cui prima di prelevare conosci i costi di prelievo e le modalità e solo quanto credi che il costo sia minimo rispetto il prelievo stesso allora completa la richiesta.

Prima di prelevare tieni traccia del guadagno effettivo semplicemente sottraendo al capitale totale finale quello iniziale (deposito).
Questa semplice operazione rappresenterà i profitti.
La somma da prelevare sarà il 50% del profitto e non del totale in account.

Anche in questo caso il Money Managment insegna come operare in maniera sistematica. Non solo quando si opera nel mercato anche quando si deposita e quando si preleva.